Carlo Casale PDF Stampa E-mail
Scritto da Andrea Rossi D'Esposito   
Sabato 15 Marzo 2008 20:14

Parlare di Carlo, descrivere questo “vulcano” di idee e progetti risulta quanto mai difficile…
Il mio primo incontro con lui risale a circa un anno fa quando, mettendo un po’ d’ordine fra alcune carte di mio nonno, il compositore Salve D’Esposito, la mia attenzione è stata colpita da un piccolo biglietto da visita, conservato con cura tra documenti e spartiti.
Incuriosito dal nome e dal fatto che quel biglietto fosse ancora lì dopo più di 25 anni, ho deciso di intraprendere una ricerca su Internet, per capire chi mai potesse essere questo Signor Carlo Casale….

La mia sorpresa è stata grande quando nel web ho trovato un intero sito che portava il suo nome.
Ma lo stupore è divenuto ancora più grande quando ho letto, tra gli aneddoti e le curiosità del suo sito, che la storia di quel biglietto veniva raccontata proprio da lui…
“…Fui accompagnatore di Venturini in moltissime trasmissioni televisive , da “ Domenica in “ condotta dall’indimenticabile Corrado , magistralmente a “ La vita in diretta “ condotta dall’altrettanto bravo Michele Cucuzza. Qui ebbi modo di conoscere il maestro Franco Zauli ed il celeberrimo autore di “ Anema e core “ il maestro (di vita ) Salve D’ Esposito del quale conservo un personale autografo”.
Con stima ed affetto, l’autografo era entrato a far parte dei ricordi di Carlo, così come il bigliettino da visita era stato conservato dal Maestro D’Esposito con la spontaneità e l’umiltà che lo contraddistinguevano!
Da lì, il passo successivo è stato quello di mettermi in contatto con lui, prima via e-mail e poi per telefono.
Da quel giorno, la nostra amicizia e quel senso di appartenenza alla musica classica napoletana che ci unisce, sono diventati sempre più forti...

Ultimo aggiornamento Martedì 29 Marzo 2011 08:53